Corporate Responsibility  |  Bus 

Riduzione del 30% di emissioni CO2: Monaco inizia ad usare il primo autobus urbano ibrido MAN

La società Münchner Verkehrsgesellschaft (MVG - Azienda Trasporto di Monaco) ha messo in servizio il primo MAN Lion’s City Hybrid.

Herbert König, Presidente del CdA di SWM, ha ricevuto le chiavi di questo autobus innovativo direttamente dalle mani di Bernd Maierhofer, Responsabile Ricerca e Sviluppo e Membro del Consiglio Direttivo di MAN Nutzfahrzeuge AG, alla presenza di Christian Ude, Sindaco di Monaco. Il nuovo autobus ibrido MAN consuma il 30% in meno di carburante rispetto ad un tradizionale autobus urbano, ciò vuol dire una riduzione del 30% di CO2.

“Il nostro nuovo MAN Lion’s City Hybrid è un veicolo che rispetta appieno l’ambiente e che libera il centro cittadino dai gas di scarico e dalla rumorosità,” spiega Bernd Maierhofer. “Fin dagli anni 70 perseguiamo una politica di ricerca e sviluppo sulla tecnologia ibrida applicata agli autocarri ed autobus, che ci ha permesso di tradurre alcuni concetti nello sviluppo tecnico del MAN Lion’s City Hybrid. Questo autobus è la base del nostro sviluppo futuro nella mobilità ecosostenibile per autobus ed autocarri.”

Monaco è la prima metropoli in Europa ad utilizzare nel servizio trasporto persone il nuovo MAN Lion’s City Hybrid. In corso d’anno vedremo aumentare il numero di questo modello di autobus che circolerà anche ad Hagen (D), Parigi (F), Barcellona (E), Milano (I), Vienna (A) e numerose città dell’Olanda.

Mentre gli autobus tradizionali convertono la grande quantità di energia cinetica in calore quando frenano, il MAN Lion’s City Hybrid accumula questa energia e la utilizza in fase di partenza. Perciò il sistema automatico “start-stop” elimina l’addizionale consumo di carburante e relative emissioni. Normalmente gli autobus urbani spendono tra il 25 e il 40 percento del tempo di operatività sostando alle fermate o al semaforo rosso.