Truck  |  Marine Low Speed 

MAN presenta gli efficienti mezzi d'opera Euro 6 al bauma 2013

Con il motto "Semplicemente Efficiente" i nuovi autocarri Euro 6 per impieghi cantieristici fanno il loro esordio da protagonisti allo stand MAN dell'edizione 2013 del bauma. Da oltre 75 anni MAN realizza autocarri a trazione integrale: ecco il perché delle sue ampie competenze e della sua vasta conoscenza del settore.

All'edizione 2013 del bauma, MAN festeggia il debutto dei motori in versione Euro 6 conformi allo standard EEV. Non mancano altre novità quali le cabine con paraurti in acciaio, la cabina doppia per le gamme MAN TGL e TGM e un ribaltabile a quattro assi più pesante, per l'impiego nel settore minerario con un peso totale di 50 tonnellate. MAN è da molti decenni un partner im-portante per il settore edile. I clienti scoprono in fiera i mezzi d'opera MAN che coniugano redditività e affidabilità nella versione Euro 6. L'attenzione è focalizzata su un'efficiente logistica edile dotata di veicoli robusti ed econo-mici e di un ricco portafoglio di prestazioni.

I nuovi MAN TGS e TGX si presentano con un frontale completamente ridi-segnato dotato di paraurti in acciaio armoniosamente integrato. Sia la gamma TGL per il consueto impiego su strada, sia la gamma TGM per l'impiego su strada e fuoristrada, sono disponibili nella versione con il nuovo paraurti in acciaio diviso in tre parti. I nuovi interni degli autocarri MAN TGL e TGM hanno già ottenuto un positivo riscontro con i modelli destinati ai trasporti su strada già presentati. L'eccellente lavorazione e la strumentazione facile da usare si traducono in maggior comfort e funzionalità. MAN arricchisce inoltre la propria esposizione con la presentazione della nuova cabina doppia per le gamme TGL e TGM che all'esterno si presenta nel design dei veicoli Euro 6 e all'interno in una versione del tutto nuova.

Requisiti particolari per i mezzi d'opera

Per le imprese del settore edile, oltre ad un impiego efficiente e alla robu-stezza, rivestono un ruolo cruciale anche un elevato carico utile e una con-seguente tara minima del veicolo, poiché a livello teorico utilizzano i veicoli a pieno carico. L'obiettivo sul quale si sono concentrati gli ingegneri di MAN nello sviluppare i motori Euro 6 e i sistemi di post-trattamento dei gas di sca-rico ad essi collegati è stato quello di costruire e specificare i componenti in modo tale da minimizzare il più possibile la perdita di carico utile. Un altro punto importante è poi rappresentato dall'allestibilità nell'utilizzo di numerose varianti dei veicoli MAN nel settore edile e minerario. Per gli allestimenti dei veicoli non dovrebbero quindi esserci limitazioni di nessun tipo in seguito all'introduzione della nuova tecnologia sulle emissioni dei gas di scarico. Il risultato risulta convincente: spazio ancora libero sul bordo superiore del telaio che se occupato, potrebbe ostacolare il montaggio di allestimenti. Si rendeva però necessaria anche l'ottimizzazione degli spazi laterali per il montaggio in base alle esigenze del settore. I sostegni per i ribaltabili con gru di carico, i serbatoi e le pompe idrauliche per i lavori di montaggio e allestimento come ad esempio la lama spazzaneve, le spazzole o i compressori per silos sono un esempio dei requisiti allestibili e di facile utilizzo il cui montaggio rischiava di essere compromesso. La posizione specifica in base al modello, dei silenziatori di scarico e dei serbatoi diesel e AdBlue® o del tubo di scarico rialzato dimostrano come i veicoli si armonizzino in modo ideale alle esigenze dei vari settori e degli allestitori.

Altro punto chiave nella progettazione della catena cinematica era rappre-sentato dall'elasticità a bassi regimi importante durante la marcia di mezzi d'opera e di veicoli a trazione integrale. I nuovi motori, contrariamente a quelli Euro 5 conformi alla norma EEV, raggiungono la coppia massima già a bassi regimi, rendendo così disponibile in anticipo la totalità della coppia motrice.

Il paraurti in acciaio: un segno distintivo

Il robusto paraurti in acciaio, elemento caratteristico dell'equipaggiamento dei mezzi d'opera e dei veicoli per i servizi municipali, è stato completamente ridisegnato nell'ambito del nuovo design studiato per i veicoli Euro 6. Nei veicoli MAN di tutte le gamme il paraurti in acciaio è diviso in tre parti per contenere i costi delle possibili riparazioni consentendo di sostituire solo singoli componenti. Le ampie feritoie per l'aria di raffreddamento garantiscono un raffreddamento ottimale dei motori Euro 6 in tutte le condizioni di esercizio. Un gradino integrato facilita al conducente il raggiungimento del parabrezza per le operazioni di pulizia. Nelle gamme TGS e TGX la targa copre la bocca d'aggancio anteriore riducendo il deposito di impurità. All'occorrenza il supporto della targa può essere ribaltato verso il basso.

Design d'effetto e nuovo leone per i veicoli Euro 6

Il nuovo design del frontale dei veicoli non solo convince dal punto di vista estetico, ma fa anche parte delle innovazioni tecniche necessarie a soddisfa-re i requisiti della normativa Euro 6. Le feritoie per l'aria di raffreddamento sul frontale dei veicoli presentano dimensioni maggiori per massimizzare la se-zione del flusso d'aria e aumentare la potenza di raffreddamento del motore. I miglioramenti aerodinamici apportati ai montanti A, ai deflettori e al paraurti contribuiscono al miglioramento del convogliamento dell'aria di raffredda-mento e a ridurre al minimo il consumo di carburante

Il bordo superiore del cofano anteriore spostato verso il basso ha liberato spazio per il copri tergicristallo il quale, insieme ai tergicristalli frontali, ora in versione nera, genera un effetto estetico di maggiore ampiezza del para-brezza anteriore. Gli ampi deflettori in combinazione con la configurazione a forma di V della mascherina del radiatore e alle feritoie per l'aria di raffred-damento conferiscono al frontale del veicolo un design dinamico, dall'aspetto singolare. La riconoscibilità degli autocarri firmati MAN resta invariata, tuttavia le modifiche apportate alle proporzioni e alla linea contribuiscono a diffe-renziare a livello ottico i veicoli Euro 6 dagli altri della famiglia MAN TG.

Sia che si tratti di autocarri da cantiere, da distribuzione o da lunga distanza, dotati di motori da Euro 2 a Euro 6, il nuovo leone MAN campeggia sul listello cromato della griglia del radiatore. Il leone, simbolo della tradizione e della forza di MAN conosciuto in tutto il mondo, è stato anch'esso sottoposto a un restyling in virtù del quale, adesso, esprime ancora più forza e agilità. Grazie ai caratteri più grandi, anche le tre lettere MAN traggono vantaggio dal logo ristilizzato, risaltando maggiormente al centro della griglia del radiatore.

Competenze centenarie nel settore edile da quasi 100 ann

Gli autocarri MAN erano dotati del dispositivo di ribaltamento già quasi 100 anni fa. La collaborazione con la ditta Meiller, famosa per la costruzione di allestimenti ribaltabili per mezzi d'opera, risale al 1916. A partire dal 1925, MAN ha inserito nel suo programma di prodotti gli autocarri con cassone ribaltabile Meiller.

Allo stesso tempo MAN vanta un'esperienza di oltre 75 anni nella costruzione di veicoli a trazione integrale. Nel 1937 diede inizio alla progettazione di un veicolo a tre assi a trazione integrale che venne prodotto per usi militari con il nome di "Einheitsdiesel". Due anni dopo faceva il suo ingresso sul mercato anche un autocarro a due assi a trazione integrale: il MAN ML 4500 A. Durante il dopoguerra MAN trasse vantaggio dalle ricerche portate avanti applicandole alla costruzione di trattori e nel 1948 segnò la storia di questi ultimi con l'introduzione del trattore agricolo a trazione integrale. A partire dal 1952 MAN offriva gli autocarri della gamma MK, poi potenziata con la gene-razione a "cofano corto" alla fine degli Anni '50, nuovamente nella versione a trazione integrale. Allo stesso tempo il modello MAN 630 veniva prodotto in numerosissimi esemplari per usi militari. In questo modo MAN poneva le basi della sua reputazione come produttore di veicoli a trazione integrale affidabili e robusti, poi ulteriormente comprovata con la progettazione e la costruzione di una famiglia di veicoli ruotati ad alte prestazioni off-road per l'esercito della Repubblica Federale tedesca e altre armate. Da allora, gli autocarri a trazione integrale fanno parte del portafoglio dei prodotti MAN.

Nelle competenze di MAN nel settore edile rientrano anche l'annosa espe-rienza maturata nelle configurazioni del sistema di trazione e dell'autotelaio per impieghi specifici, cosa piuttosto evidente ad esempio nella progettazione degli autotelai per le autobetoniere. Le innovazioni tecniche degli ultimi decenni come la trazione anteriore idrostatica MAN HydroDrive® o il retarder ad acqua MAN PriTarder® ritornano naturalmente anche nei nuovi veicoli con motore Euro 6 per l'impiego nel settore edile.

TGS Image Database

CLA Image Datebase

TGM Image Database

Engines Image Database

TGS-Export Image Database